Subscribe to our newsletter:

Udine Città del Tiepolo

$0.99
iPhone / iPad
Genres:
  • Book
I want this app
Download from AppStore

Con la nitida geometria delle sue piazze, il lustro dei suoi palazzi e delle sue chiese, lo splendore delle
sue corti e dei suoi giardini, le meraviglie dei suoi affreschi, Udine ha sempre affascinato il visitatore
di quest’angolo di Italia. Un territorio posto al confine con il mondo slavo e con quello germanico, ma
dove anche il mondo neolatino si sfaccetta in molteplici rivoli culturali che vanno dal veneto al friulano.
Le tracce di una cultura raffinata e vivace, ininterrotta nell’arco dei secoli, sono testimoniate da
monumenti, opere d’arte, edifici che portano la firma di nomi illustri come Vitale da Bologna, Palladio,
Giulio Quaglio, fino ai gioielli novecenteschi dei fratelli Basaldella o di Raimondo D’Aronco. Allo
stesso tempo Udine è sempre stata una città portatrice di innovazione, anche perché i suoi cittadini,
da emigranti, hanno percorso, con la sapienza delle loro professioni – come quelle del fabbro, del falegname
o del muratore – prima l’Europa e poi il mondo intero. In questa città, in cui Carlo Goldoni
trascorse alcuni anni della sua vita, maturando la sua rivoluzionaria poetica teatrale, e in cui lo
scrittore austriaco Adalbert Stifter colse lo spirito dell’opera lirica italiana, l’arte appare come di casa.
Ma fra tutti gli artisti legati a Udine non c’è dubbio che a spiccare sia il nome di Giambattista Tiepolo.
In lui viene a compimento una lunga tradizione e da lui germogliano idee che saranno decisive per il
futuro. È così che, nel segno del Tiepolo e della sua bottega, la città si presenta ancor oggi al visitatore:
accogliente, dinamica, suggestiva, fonte di luce e colore.